Portfolio 2015 Parco Archeologico Francavilla

Progetto “Il Cavallo di Epeo”

Realizzazione dell’apparato figurativo da affiancare alla ricostruzione del “Cavallo di Troia”, in legno alto 7 m, collocato nel Parco Archeologico Timpone della Motta Macchiabate (Francavilla Marittima). Riguarda la realizzazione di una serie di pannelli formato 50×70 cm relativi alla creazione iconografica che ricostruisca i personaggi principali e i luoghi legati alla storia della città di Lagaria e di Epeo.
Nel dettaglio sono state progettate ed eseguite le seguenti scene e personaggi:

  1. Epeo, l’eroe greco e costruttore;
  2. Odisseo, con la sua nave che transita sulla costa ionica da cui scende Epeo;
  3. Cavallo di Troia davanti alle mura della città di Priamo;
  4. Atena con lancia e scudo, l’immagine più classica;
  5. Tempio di Atena sull’acropoli di Lagaria;
  6. Kleombrotos, olimpionico greco di Lagaria, nell’atto di offrire la tavoletta alla dea Atena;
  7. Tomba-Heroon di Epeo, ricostruita sul modello di quella rinvenuta dagli archeologi.
Scena ingresso del Cavallo a Troia (schizzo) Scena ingresso del Cavallo a Troia

Oltre l’apparato iconografico è stata curata anche la grafica, font e impaginazione dei pannelli.
I personaggi principali legati alla storia della città di Lagaria (Atena e Kleombrotos) e di Epeo, cui è stata attribuita da autorevoli archeologi (M. Kleibrink) l’identificazione di una tomba con gli strumenti bronzei di un falegname rinvenuta nel parco, rappresentano la prova di continuità di una memoria di un eroe omerico quale simbolo d’integrazione tra popolazioni italiche e greche. In effetti la tradizione riportata da Strabone (VI, I, 14), cita Lagaria come città fondata da Epeo situata tra Sybaris ed Heraclea dove egli avrebbe dedicato ad Atena i suoi strumenti da lavoro.

L’obiettivo è stato quello di creare una collaborazione di grande rilevanza dal punto di vista dell’immagine e del brand turistico, al fine di valorizzare le potenzialità del “Parco archeologico didattico sperimentale di Atena ed Epeo di Lagaria”, esaltandone l’aspetto più didattico e laboratoriale.

Privacy Preference Center