Panaiotis Kruklidis

Nella mitologia greca Scilla e Cariddi erano due mostri marini che abitavano il pericoloso passaggio nello Stretto di Messina. Rappresentavano le forze distruttive del mare, fatte di scogli e di vortici, insidie per le imbarcazioni antiche. Scilla (colei che dilania) e Cariddi (colei che risucchia) erano gli appellativi della dea del Mare distruttrice.

Per approfondire continua a leggere qui: Scilla e Cariddi, non solo mito

Mostro di Scilla - PaN

Categories: Storia e mito